domenica, Luglio 21

Terremoto, forte scossa di magnitudo 7.1

Terremoto, forte scossa di magnitudo 7.1

La Natura dei Terremoti

In geofisica, il terremoto, noto anche come sisma o scossa tellurica, rappresenta una vibrazione della crosta terrestre causata dal movimento improvviso di una massa rocciosa nel sottosuolo.

Questo spostamento è innescato dalle forze tettoniche che agiscono continuamente all’interno della crosta terrestre. Tali forze provocano una lenta deformazione delle rocce fino al raggiungimento del punto di rottura, momento in cui si libera energia elastica.

Questa energia viene rilasciata in una zona interna della Terra chiamata ipocentro, solitamente situata lungo fratture preesistenti della crosta, note come faglie. La sismologia è la branca della geofisica che studia questi fenomeni.

Terremoto, forte scossa di magnitudo 7.1

La Terra continua a tremare con una frequenza preoccupante, e un recente terremoto di magnitudo 7.1 ha scosso la costa delle Filippine.

Questo evento sismico è stato registrato dal Centro Sismologico Europeo Mediterraneo e ha avuto il suo epicentro a 148 chilometri a sud-est della città di Zamboanga, nella parte occidentale dell’isola di Mindanao, dove risiedono circa 457.000 persone. Nonostante l’intensità della scossa, finora non sono stati segnalati danni significativi o vittime, e non è stata emessa alcuna allerta tsunami

Terremoti nel Mondo

Il recente terremoto nelle Filippine è solo l’ultimo di una serie di eventi sismici che stanno interessando varie parti del mondo. In Italia, ad esempio, la zona dei Campi Flegrei è stata colpita da diverse scosse di terremoto negli ultimi mesi, causando preoccupazione tra la popolazione locale. Questi eventi evidenziano quanto sia imprevedibile e potente la natura sismica del nostro pianeta.

La Scala Mercalli: Misurare l’Intensità dei Terremoti

La scala Mercalli, ideata dal sismologo Giuseppe Mercalli, misura l’intensità di un terremoto basandosi sugli effetti distruttivi visibili sugli edifici e sulle persone. Questa scala, che utilizza numeri romani, varia da I a X, con descrizioni dettagliate per ogni livello di intensità:

I (Scossa impercettibile): Solo gli strumenti riescono a rilevarla.
II (Scossa molto leggera): In pochi percepiscono la scossa.
III (Scossa leggera): Si avvertono leggere vibrazioni.
IV (Scossa moderata): Molti la sentono e gli oggetti in alto oscillano.
V (Scossa piuttosto forte): Avvertita da persone e causa caduta di oggetti.
VI (Scossa forte): Causa qualche crepa e tutti avvertono il sisma.
VII (Scossa molto forte): Anche le persone addormentate riescono a sentirla.
VIII (Scossa rovinosa): Parziale distruzione di paesi ed edifici.
IX (Scossa distruttiva): Distruzione di edifici e case in gran numero.
X (Scossa completamente distruttiva): Rovina totale di paesi e grossi edifici.

L’Importanza della Prevenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *