domenica, Luglio 21

Mola vescicolare: cos’è e quali sono i sintomi

Mola Vescicolare: Un Approfondimento su Cos’è e sui Sintomi della Mola Idatiforme

La mola vescicolare, nota anche come gravidanza molare o mola idatiforme, rappresenta una complicanza rara durante la gestazione, caratterizzata da una crescita anomala di cellule trofoblastiche, le quali svolgono il ruolo di formare la placenta, l’organo responsabile di nutrire il feto in sviluppo.

Cos’è una Mola Vescicolare?

Questa condizione, con una frequenza di circa 1 caso su 1.200 gravidanze, di solito si manifesta nei primi stadi della gestazione. La scoperta può avvenire mediante ecografia precoce o, in alcuni casi, dopo un aborto spontaneo quando viene esaminato il tessuto espulso dall’utero.

Tipologie di Gravidanza Molare

Esistono due principali tipologie di gravidanza molare: la gravidanza molare completa o invasiva e la gravidanza molare parziale. Nella prima, il tessuto placentare si espande formando cisti piene di liquido, senza la presenza di un feto. Nella seconda, la placenta può presentare tessuto sia regolare sia irregolare, ma il feto, se presente, è destinato a non sopravvivere e solitamente viene abortito nelle fasi iniziali della gestazione.

Cosa Succede in una Gravidanza Molare?

In una gravidanza molare, si verifica una crescita rapida e anomala di parte o di tutta la placenta, che diventa più grande del normale, contenendo cisti piene di liquido, da qui il termine “mola vescicolare.” Queste cisti sembrano scavare nella parete dell’utero, rendendo impossibile lo sviluppo normale del feto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *