giovedì, Maggio 30

Musica italiana in lutto, ci lascia una delle voci più iconiche

 

La musica italiana piange la scomparsa di una delle sue voci più iconiche.

Giovanna Marini, cantautrice, ricercatrice e compositrice, ci ha lasciato ieri all’età di 87 anni dopo una breve malattia. Il suo contributo alla tradizione orale e alla cultura italiana è stato immenso, e il suo ricordo rimarrà vivo per sempre nei cuori di coloro che hanno amato la sua musica e il suo impegno.

Addio a una leggenda della musica italiana

Giovanna Marini, nata a Roma il 9 gennaio 1937, ha segnato profondamente il panorama musicale italiano. La sua formazione musicale è iniziata al Conservatorio di Santa Cecilia, dove ha studiato con maestri illustri come Andres Segovia. Fin dall’inizio della sua carriera, ha manifestato un forte interesse per la tradizione orale italiana, collaborando con importanti figure come Pier Paolo Pasolini, Italo Calvino, Roberto Lydi, Gianni Bosio e Diego Carpitella.

Nel 1964, la sua partecipazione allo spettacolo “Bella Ciao” a Spoleto ha suscitato scandalo e indignazione, ma ha anche segnato l’inizio di una carriera straordinaria. È stata una delle fondatrici del Nuovo Canzoniere Italiano e ha collaborato con il poeta sardo Peppino Marotto, apprendendo da lui l’arte della narrazione popolare improvvisata. Inoltre, è stata una figura chiave dell’Istituto Ernesto De Martino, dove ha contribuito alla raccolta e alla catalogazione dei canti popolari italiani.

La sua eredità musicale

Nel 1974, Giovanna Marini ha fondato la Scuola Popolare di Testaccio a Roma, il primo istituto del genere, che ancora oggi svolge un ruolo fondamentale nella formazione e nella diffusione del canto popolare italiano. Pur non essendo vastissima, la sua discografia vanta collaborazioni con artisti del calibro di Francesco De Gregori e Marco Paolini. Tra i suoi brani più celebri, ricordiamo “Lamento per Pasolini” e “Treni per Reggio Calabria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *