venerdì, Marzo 1

Stop agli occhiali di Chiara Ferragni, la Safilo group divorzia dalla influencer:

 

Chiara Ferragni, celebre imprenditrice e influencer di fama mondiale, si trova ora di fronte a un’ulteriore sfida commerciale, poiché la Safilo Group ha annunciato la decisione di porre fine alla partnership per la creazione, produzione e distribuzione delle collezioni eyewear a marchio Ferragni.

L’azienda di occhiali ha comunicato che tale decisione è stata presa a causa della presunta violazione degli impegni contrattuali da parte della titolare del marchio.

L’annuncio della fine della collaborazione arriva in seguito alla multa inflitta dall’Antitrust per il caso dei pandoro Balocco, un altro colpo commerciale per Chiara Ferragni. La multa dell’Antitrust ha colpito sia le società riconducibili a Ferragni, con un importo superiore al milione di euro, sia l’azienda dolciaria Balocco, con una sanzione di 420.000 euro per pratica commerciale scorretta. L’accusa principale riguarda la presunta induzione dei consumatori a credere che l’acquisto del pandoro marchiato Ferragni avrebbe contribuito alle donazioni a favore dell’ospedale Regina Margherita di Torino.

La Collaborazione e l’Accordo con Safilo Group

La partnership tra il marchio Ferragni e la Safilo Group era stata ufficializzata a settembre 2021, quando le due parti avevano siglato un accordo per la creazione, produzione e distribuzione della prima collezione di occhiali con licenza del brand dell’influencer. L’intera collezione, comprensiva di modelli da sole e da vista, era stata presentata per la primavera-estate 2022 e resa disponibile sul mercato a partire da gennaio 2022. L’annuncio dell’accordo aveva generato un notevole interesse, tanto che i titoli della Safilo Group avevano registrato un aumento del 12% all’apertura delle contrattazioni a Piazza Affari.

Il Termino Prematuro della Partnership

Il repentino termine della collaborazione tra Chiara Ferragni e la Safilo Group ha scosso l’industria dell’eyewear, lasciando interrogativi sulle ragioni alla base di questa decisione. La Safilo Group ha dichiarato che la mossa è stata motivata da presunte violazioni degli impegni contrattuali da parte di Chiara Ferragni, ma i dettagli specifici di tali violazioni non sono stati resi pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *